Valpolicella Superiore Ripasso Doc 2009

Rocca Sveva

35,00

  • Grapes

    Corvina, Rondinella e Molinara

  • Vinification and maturation

    The current-year Valpolicella Superiore is “re-passed” over the fresh pomace of Amarone, initiating a second maceration-fermentation lasting some 8-10 days. The wine is then racked off and matures for 12-18 months, 30% in oak barrels and 70% in large oak ovals.

  • Appearance

    Intense ruby red tending to orange with cellaring.

  • Bouquet

    Generous and fruit-rich, with prominent notes of cherry, blackberry, and vanilla.

  • Palate

    Long-lingering, elegant, with well-balanced, glossy tannins.

  • Alcool

    13,5%

  • Enjoy at

    14-16°C

VENDEMMIA 2009

La vendemmia 2009 è stata caratterizzata da un clima piuttosto bizzarro, freddo nella prima parte dell’anno ed estremamente caldo al momento della raccolta. Il periodo autunno-invernale infatti è stato caratterizzato da temperature piuttosto rigide e da abbondanti precipitazioni che hanno ricostituito le riserve idriche depauperate nelle precedenti annate. La neve è caduta abbondantemente come non si vedeva da anni in Valpolicella. Questa situazione ha determinato una ripresa vegetativa ritardata di circa una settimana rispetto alla media. Il germogliamento è stato buono e le alte temperature del mese di maggio hanno permesso di riassorbire il ritardo accumulato nei primi mesi dell’anno e di anticipare fasi fenologiche importanti come la fioritura e l’allegagione. Il mese di agosto ha ricordato quello del 2003 (il più caldo degli ultimi decenni) facendo registrare temperature torride, vicine ai 40°C percepiti. A settembre invece si sono registrate ottime escursioni termiche fra giorno e notte con clima fresco e ventilato: ciò ha garantito un accumulo ottimale delle sostanze zuccherine, polifenoliche e aromatiche. La vendemmia delle uve atte alla produzione di Amarone è iniziata intorno alla prima decade di settembre, in anticipo di circa 10 giorni rispetto la vendemmia 2008. La quantità raccolta al termine della vendemmia è scesa del 10 % rispetto al 2008 ma la qualità è risultata ottima con concentrazioni zuccherine elevate e una buona sanità delle uve. Il periodo di appassimento delle uve è risultato essere l’elemento discriminante di questa vendemmia, in quanto le condizioni meteo dei primi 15 giorni sono rimaste ottimali, ma dalla seconda metà di ottobre a tutto novembre e dicembre sono iniziate piogge copiose con il conseguente aumento dell’umidità atmosferica. Nonostante questo, la buona struttura compositiva della buccia ha permesso un’ottima difesa dalle malattie fungine che hanno avuto un limitato attacco nella forma di muffa nobile, garantendo così un bilanciato accumulo di sostanze aromatiche e la conservazione di tutta la componente fenolica a disposizione.

Description

Uve: Corvina, Rondinella e Molinara

Vinificazione e affinamento: Il Valpolicella Superiore fresco di annata viene “ripassato” sulle vinacce dell’Amarone. Si ha quindi una seconda macerazione/fermentazione di circa 8-10 giorni. Dopo la svinatura, il vino ripasso prosegue l’affinamento per il 30% in barrique e per il 70% in botti di rovere per 12 – 18 mesi

Colore: rosso rubino intenso con riflessi che tendono all’aranciato con l’invecchiamento

Profumo: intenso e ampio di frutta, tra cui spiccano la ciliegia, la mora e piacevoli note di vaniglia

Sapore: di buona persistenza, elegante con una trama di tannini armonici e setosi

Alcool: 13,5%

Temperatura di Servizio: 14-16°C

VENDEMMIA 2009: La vendemmia 2009 è stata caratterizzata da un clima piuttosto bizzarro, freddo nella prima parte dell’anno ed estremamente caldo al momento della raccolta. Il periodo autunno-invernale infatti è stato caratterizzato da temperature piuttosto rigide e da abbondanti precipitazioni che hanno ricostituito le riserve idriche depauperate nelle precedenti annate. La neve è caduta abbondantemente come non si vedeva da anni in Valpolicella. Questa situazione ha determinato una ripresa vegetativa ritardata di circa una settimana rispetto alla media. Il germogliamento è stato buono e le alte temperature del mese di maggio hanno permesso di riassorbire il ritardo accumulato nei primi mesi dell’anno e di anticipare fasi fenologiche importanti come la fioritura e l’allegagione. Il mese di agosto ha ricordato quello del 2003 (il più caldo degli ultimi decenni) facendo registrare temperature torride, vicine ai 40°C percepiti. A settembre invece si sono registrate ottime escursioni termiche fra giorno e notte con clima fresco e ventilato: ciò ha garantito un accumulo ottimale delle sostanze zuccherine, polifenoliche e aromatiche. La vendemmia delle uve atte alla produzione di Amarone è iniziata intorno alla prima decade di settembre, in anticipo di circa 10 giorni rispetto la vendemmia 2008. La quantità raccolta al termine della vendemmia è scesa del 10 % rispetto al 2008 ma la qualità è risultata ottima con concentrazioni zuccherine elevate e una buona sanità delle uve. Il periodo di appassimento delle uve è risultato essere l’elemento discriminante di questa vendemmia, in quanto le condizioni meteo dei primi 15 giorni sono rimaste ottimali, ma dalla seconda metà di ottobre a tutto novembre e dicembre sono iniziate piogge copiose con il conseguente aumento dell’umidità atmosferica. Nonostante questo, la buona struttura compositiva della buccia ha permesso un’ottima difesa dalle malattie fungine che hanno avuto un limitato attacco nella forma di muffa nobile, garantendo così un bilanciato accumulo di sostanze aromatiche e la conservazione di tutta la componente fenolica a disposizione.

Additional information

Weight 0.50 kg