Amarone della Valpolicella Riserva Doc 2004 – Collezione Speciale

Rocca Sveva

150,00

  • Uve

    Corvina, Rondinella e Molinara

  • Vinificazione e affinamento

    le uve raccolte a mano restano ad appassire almeno 3 mesi. Il mosto-vino termina la fermentazione in recipienti d’acciaio. Dopo la maturazione in botti grandi di rovere per almeno 24 mesi, segue affinamento in bottiglia

  • Profumo

    fruttato intenso con sentori di ciliegia, frutti di bosco, spezie e cioccolato

  • Colore

    rosso rubino intenso con riflessi granati

  • Sapore

    si presenta ampio, caldo e morbido, con un tannino armonico e vellutato, di lunga e piacevole persistenza

  • Alcool

    14,5%

  • Temperatura di Servizio

    16-18°C. In calici molto ampi. È consigliabile versarlo in un decanter alcune ore prima della degustazione per favorire l’ossigenazione e quindi la resa dei profumi

VENDEMMIA 2004

Da un punto di vista quantitativo, a differenza delle due annate precedenti, il 2004 si presenta come un’annata tradizionale, con andamento climatico nella norma. Dopo un inverno freddo, i mesi di aprile e maggio hanno presentato temperature inferiori alle medie stagionali che hanno determinato un ritardo del germogliamento delle viti. Grazie alle abbondanti precipitazioni di maggio, i terreni hanno potuto incamerare una buona riserva di acqua che è stata rilasciata gradualmente nei mesi estivi, consentendo una maturazione regolare. La buona escursione termica che ha caratterizzato tutta l’estate si è protratta anche per tutto il mese di settembre, con giornate molto calde e notti fresche. Questo ha assicurato la salvaguardia e il mantenimento delle componenti aromatiche presenti nelle uve. La maturazione tecnologica delle uve Corvina, Rondinella e Molinara è stata ritardata di circa 15 giorni rispetto alla vendemmia 2003 e la raccolta per la messa a riposo delle uve atte alla produzione di Amarone è iniziata dopo la seconda decade di settembre. I mesi di ottobre e novembre sono stati leggermente più caldi del normale, presentando una fase molto calda tra fine ottobre e la prima decade di novembre. Con queste condizioni il processo di appassimento è risultato molto rapido, con una velocità di appassimento molto elevata. Le abbondanti precipitazioni hanno inoltre contribuito a mantenere un’umidità più elevata, creando qualche criticità in seguito allo sviluppo di botrytis. L’inverno mite e piovoso non ha contribuito a bilanciare l’elevata disidratazione delle uve avvenuta nella prima fase di appassimento. Le uve, molto concentrate, caratterizzate da un elevato tenore zuccherino e una forte concentrazione di polifenoli e antociani, hanno dato origine ad Amaroni corposi, di grande struttura, morbidi, ben equilibrati, con una elevata gradazione alcolica: sicuramente un’ottima annata per questa tipologia di prodotti.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.50 kg